Master-Magistrale: quali sono le differenze tra Italia ed estero?

Master-Magistrale: quali sono le differenze tra Italia ed estero?
Studenti dell’Università Bocconi alla cerimonia di laurea.

Master o Magistrale? No, non è solo il dilemma che attanaglia ogni studente al termine del percorso triennale, ma anche un quesito burocratico che è necessario porsi qualora si voglia intraprendere un percorso di perfezionamento all’estero. Se, infatti, in Italia siamo abituati a distinguere le due fattispecie, fuori dai nostri confini nazionali la situazione è diversa e bisogna starvi molto attenti. Ecco, dunque, una semplice guida per risolvere ogni grattacapo.

La situazione all’estero

All’estero, solitamente, si intende per Master (Master’s degree) qualsiasi titolo post laurea che abbia valore superiore ai 60 crediti (ECTS). Non viene fatta alcuna distinzione significativa tra i master di uno e due anni.

La situazione In Italia

In Italia, invece, la situazione è più articolata. Il master di primo livello – equivalente a una laurea specialistica o magistrale – è distinto da quello di secondo livello, corrispondente ai master di un anno.

Contestualmente, cambiano anche i requisiti di accesso: mentre per il master di primo livello è necessaria la laurea triennale (o titoli equivalenti, come diploma ISEF o titoli accademici stranieri), quello di secondo livello richiede laurea magistrale (o titoli equivalenti). In Italia, il master incontra tutt’ora alcune resistenze, ogni tanto nel privato – non sempre le aziende private ne riconoscono la validità – ma soprattutto nel pubblico: ad oggi, non esiste regolamentazione uniforme sulla valutazione del titolo nei pubblici concorsi.

Nella maggior parte dei casi, i master universitari sono promossi dalle università, spesso supportate da realtà esterne, in particolare aziende o enti di formazione. Non essendo corsi permanenti, non sempre vengono automaticamente riattivati per ogni anno accademico.

Vorresti entrare in una Top University? I tutor di Edusogno hanno frequentato le più prestigiose università del mondo e sono a tua disposizione per guidarti nel processo di ammissione.

Il processo di equipollenza

Non molti lo sanno ma è possibile far riconoscere un master di un anno ottenuto all’estero in una laurea magistrale tramite il processo di equipollenza. Tuttavia, è bene sottolineare che non si tratta di un percorso semplice. È infatti necessario iscriversi a una magistrale in Italia e farsi convertire tutti gli esami del master ottenuto all’estero, compensando i crediti rimanenti svolgendo degli esami del programma a cui si è iscritti e scrivendo una tesi finale.

La differenza è importante?

Dipende dalle ambizioni lavorative del singolo.

Per chi ha intenzione di intraprendere una carriera professionale nel settore privato, in particolare all’estero, la differenza tra le due categorie è irrilevante. Al contrario, nel settore pubblico italiano, per raggiungere alcune posizioni manageriali e poter partecipare ad alcuni concorsi, ad esempio quello diplomatico, è specificatamente richiesta una laurea magistrale o specialistica.

Bisogna sottolineare che un Master all’estero – anche se di un anno – spesso apre a molte più opportunità lavorative che una magistrale in Italia. Inoltre, in linea di massima le aziende private vedono un esperienza all’estero come qualcosa di estremamente positivo, in particolare se si ha studiato in una Top University. A conti fatti, se si vuole lavorare nel privato, un Master in un ateneo prestigioso dà molte più opportunità di avere una carriera di successo rispetto che a una normale Magistrale in Italia.


Condividi
Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai alcuni degli articoli più interessanti relativi al mondo universitario e lavorativo
Inserendo il tuo indirizzo email accetti la nostra Privacy Policy.

Edusogno
Ultimi articoli

Dalla Calabria ad Harvard: la storia di Salvatore

Salvatore è un brillante ragazzo calabrese che a settembre inizierà il Bachelor all’Università di Harvard. Qualche settimana fa Michele -…
I test attitudinali sono richiesti in quasi tutte le facoltà universitarie

GMAT, GRE, SAT, TOLC guida completa ai test universitari

Oramai quasi tutti gli atenei all’estero e in italia richiedono qualche forma di test attitudinale per poter presentare domanda di ammiss…
Luca Parmitano, Astronauta Italiano

Come si diventa astronauta?

Ancora oggi, volare nello spazio è uno dei sogni più gettonati tra i bambini. Riuscire a realizzarlo, però, è un’impresa titanica, preclu…
Il campus dell'Università di Princeton

5 cose che non sapevi su Princeton

La Princeton University è una delle istituzioni più importanti del mondo accademico americano. L’ateneo ha sede in New Jersey, sulla cost…